25 Novembre – Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

novembre 23, 2016
Tempo di lettura: 3 minuti

L’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) celebra la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne con la campagna UniTe to End Violence against Women. Sedici giorni di attivismo contro la violenza di genere dedicati al finanziamento sostenibile.

 

La Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne è stata istituita partendo dall’assunto che la violenza contro le donne sia una violazione dei diritti umani. Tale violazione è una conseguenza della discriminazione contro le donne, dal punto di vista legale e pratico, e delle persistenti disuguaglianze tra uomo e donna.
La violenza contro le donne influisce negativamente e rappresenta un grave ostacolo nell’ottenimento di obiettivi cruciali quali l’eliminazione della povertà, la lotta all’HIV/AIDS e il rafforzamento della pace e della sicurezza.

un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto nel Settembre 2015 dai governi di 193 Paesi membri dell’ONU
La sostanziale carenza di risorse da destinarsi ad iniziative per l’eliminazione della violenza contro le donne e le ragazze in tutto il mondo contribuisce a far sì che questo fenomeno persista. Gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto nel Settembre 2015 dai governi di 193 Paesi membri dell’ONU – che comprendono un obiettivo specifico per porre fine alla violenza contro le donne e le ragazze – offrono grandi possibilità, ma necessitano di finanziamenti adeguati per apportare cambiamenti reali e significativi nella vita delle donne e delle ragazze.

 

La violenza sulle donne nel mondo

Secondo UN Women, negli ultimi decenni sono stati fatti dei progressi, oggi 125 paesi hanno leggi contro le molestie sessuali e 119 contro la violenza domestica, ma solo 52 sullo stupro coniugale.

L’Agenzia ha avvertito che, nonostante gli sforzi, la violenza contro le donne e le ragazze continua in tutti i paesi, con casi di donne picchiate nelle loro case, molestate per le strade e vittime di atti di bullismo su internet.

UN Women ha sottolineato che per prevenire e per porre fine alla violenza c’è bisogno di combatterne la causa più profonda, la disuguaglianza di genere.
A tal fine, tra gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile adottati di recente (SDGs), ce ne è uno dedicato alla parità di genere – l’ Obiettivo 5 – che mira a porre fine a tutte le forme di discriminazione contro donne e ragazze. L’obiettivo riconosce la violenza contro le donne come un ostacolo alla piena realizzazione dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e fornisce indicatori completi su quello che si dovrebbe fare per raggiungere tale obiettivo.

La Giornata internazionale contro la violenza sulle donne
Questa Giornata segna l’inizio dei Sedici giorni di attivismo contro la violenza di genere, che hanno lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica e spingere ad agire per il cambiamento. I sedici giorni di attivismo si estendono fino alla Giornata dei diritti umani del 10 Dicembre.
Lo slogan per l’edizione 2016 della Campagna UNiTE to End Violence against Women del Segretario Generale in occasione dei 16 Giorni di attivismo è “Colora d’arancione il mondo: raccogliamo fondi per porre fine alla violenza contro donne e ragazze“. L’iniziativa offre così l’occasione per dare il giusto risalto alla violenza di genere a al finanziamento sostenibile. Il colore arancione, che è diventato il simbolo di un futuro luminoso e ottimista esente dalla violenza contro donne e ragazze, contribuirà ad unificare la mobilitazione su larga scala.
La Commemorazione ufficiale della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne si è svolta il 21 novembre presso la sede delle Nazioni Unite a New York.

In occasione della Giornata anche l’Italia si illuminerà di arancione, sposando la campagna mondiale “UNiTE to End Violence against Women”.

 

Per effetturare una donazione clicca QUI o visita il sito www.unwomen.org per ulteriori info sull’iniziativa.