home page

La perfezione della natura

La perfezione della natura
Tempo di lettura: 3 minuti

Secondo un’antica dottrina, denominata “ Signatura Rerum”, ovvero, la Firma delle cose, la natura, così perfetta, contiene in sé le copie di alcuni dei nostri organi con lo scopo di aiutare l’organo stesso  a mantenersi in buona salute.

Già il filosofo ed alchimista Paracelso studiò la similitudine tra l’aspetto di alcune piante con le proprietà benefiche per gli organi simili.

Anche l’antica medicina cinese ipotizzava che gli organi potessero essere curati da vegetali di colori simili:

  • Giallo e dolce ->  milza
  • Rosso e amaro -> cuore
  • Verde e acido  -> fegato
  • Nero e salato  -> polmoni

Se tuttavia ci soffermiamo ad osservare con le nostre attuali conoscenze, ci rendiamo conto che questa teoria può avere un fondamento di verità.

Gli alimenti simili agli organi del nostro corpo

Notiamo come alcuni alimenti assomigliano ad altrettanti organi del corpo umano:

  • Noci: sono simili al cervello, con due emisferi e rugosità, contengono Omega3, vitamine del gruppo B ed acido folico,  vit. K. zinco e manganese, arginina e luteina, tutte sostanze che aiutano a proteggere le cellule cerebrali ed i neuroni mantenendoci lucidi e ricettivi.
  • Fagioli: molto simili a reni in miniatura, sono utilissimi, con le loro proprietà, a mantenere sana ed attiva la funzionalità renale.
  • Sedano: simile alle ossa, ricco di sodio di buona qualità, il suo 23% , uguale a quello presente nelle ossa, contribuisce a mantenere forte l’apparato scheletrico prevenendo fratture ed osteoporosi
  • Avocado: con la sua forma allungata e panciuta, ricorda il ventre di una donna in gravidanza e, non a caso, esso aiuta a bilanciare l’equilibrio ormonale, perdere il peso acquisito in gravidanza e prevenire i carcinomi del collo uterino. È curioso, poi, pensare che l’avocado, per passare dal fiore al frutto maturo ha bisogno di nove mesi, proprio come un bimbo.
  • Carota: tagliando la carota in sezione ci rendiamo conto che essa assomiglia all’occhio, col forme che sono molto simili all’iride, alla pupilla ed alle vascolarizzazioni più esterne. È noto che essa è ricca di betacarotene, precursore della vita.A, e luteina utilissimi per preservare la funzionalità visiva, proteggere la retina e prevenire la degenerazione maculare e lo sviluppo della cataratta.
  • Funghi: tagliando in sezione uno champignon è evidente la somiglianza con l’orecchio. Ricchi di ergosterolo, precursore della vitaina D, mantengono in salute le piccole ossa che trasmettono le vibrazioni dal timpano al nervo acustico, migliorando e proteggendo l’udito.
  • Fichi: simili ai testicoli e ricchi di semi, sembrano migliorare la motilità ed il numero degli spermatozoi, contrastando la sterilità.
  • Pomodoro: in sezione anch’esso è simile al cuore, oltre per il colore, anche per la presenza di di quattro cavità che ricordano atrii e ventricoli.La grande  quantità di vit. C e di licopene, potente antiossidante, in esso presente aiuta a prevenire problemi cardiaci e circolatori, specialmente se assunto con grassi buoni, come l’olio extravergine d’oliva, che ne potenzia l’assorbimento.
  • Uva: il suo grappolo ricorda la struttura degli alveoli polmonari che permettono l’ossigenazione polmonare tramite il flusso sanguigno. Studi scientifici stanno dimostrando l’efficacia del resveratrolo, un potente antiossidante presente nella buccia e negli acini d’uva, che pare aiutare, insieme alle proantocianine presenti nei semi, in caso di asma, enfisema e malattie simili che coinvolgono la respirazione ed i polmoni stessi.
  • Zenzero: la sua forma ricorda lo stomaco ed è curioso pensare come esso sia utile aiutando la digestione, antagonizzando la nausea anche gravidica e da cinetosi, cioè mal d’auto o mal di mare.
  • Patata dolce: la sua forma ricorda il pancres e la sua funzione è proprio quella di bilanciare e riequilibrare l’indice glicemico nei diabetici. 
  • Agrumi: sono simili alle ghiandole mammarie. Contribuiscono alla buona circolazione del flusso linfatico. Studi di laboratorio hanno dimostrato che la presenza di limonoidi e quercitina svolgono un’azione protettiva contro il cancro alla mammella.

The following two tabs change content below.
Paola Padulli

Paola Padulli

Paola Padulli

Ultimi post di Paola Padulli (vedi tutti)