Donne affette da depressione e Lupus Eritematoso Sistemico: se presenti entrambi, meglio farsi controllare le carotidi

276
5 Condivisioni
Tempo di lettura: 2 minuti

I ricercatori della Northwestern University di Chicago hanno evidenziato un aumento di malattie cardiovascolari nelle donne malate di LES e depressione.

 

Il rischio di andare incontro a problemi di aterosclerosi e successivi danni cardiovascolari cresce nelle pazienti donne che manifestano contemporaneamente depressione e Lupus Eritomatoso Sistemico

 

Sono i risultati di un recente studio condotto dalla dott.ssa Rosalind Ramsey-Goldman del Northwestern University di Chicago. “L’aumento del livello di depressione nelle donne affette da Lupus Eritomatoso Sistemico può spiegare l’eccesso di eventi cardiovascolari osservati nelle donne con Lupus” spiega la stessa Ramsey-Goldman.

La ricerca è durata 5 anni e ha visto coinvolte 149 pazienti affette da Lupus Eritomatoso Sistemico e 126 pazienti di controllo. Ciascun paziente è stato monitorato con periodici screening sulla depressione e valutazioni dai vari parametri di rischio cardiovascolare come il rapporto di massa corporea (BMI), la pressione sanguigna, i livelli di grassi e zuccheri nel sangue nonché la misurazione dello spessore della carotide (CIMT: Carotid Intima-Media Thickness).

 

Quasi un terzo (31,5%) delle donne con Lupus Eritomatoso Sistemico e con depressione hanno manifestato una progressione della placca carotidea mentre nel gruppo di controllo solo il 15,1% ha presentato tale ispessimento. La placca carotidea era presente allo steso grado sia nelle pazienti depresse che in quelle non depresse e va fatto notare come la depressione di per se non sia causa di questi ispessimenti.

Gli stessi autori del lavoro fanno tuttavia osservare come il numero di pazienti sia ancora troppo piccolo per poter fare delle deduzioni più certe. Inoltre non sono stati controllati adeguatamente alcuni aspetti delle pazienti come la loro storia di fumatrici ed eventuali problemi ai reni. Il lavoro è durato solo 5 anni e i trattamenti standard nel tempo hanno fatto migliorare parte delle pazienti affette da depressione e Lupus inizialmente reclutate.

Resta comunque valido il monito che arriva da questa ricerca: se siete donne, soffrite di Lupus Eritomatoso Sistemico e avete sintomi di depressione controllate più spesso le vostre carotidi e state attente a seguire una dieta più “cardio friendly”.

 

 

Per approfondire questi temi: www.edaitalia.org

 

Fonti:
 
Depression and Progression of Subclinical Cardiovascular Disease in Systemic Lupus Erythematosus (http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1002/acr.22992/abstract)
The following two tabs change content below.
5 Condivisioni