Rabdomiosarcoma, bambini e nuova strategia, lo studio

Rabdomiosarcoma, bambini e nuova strategia, lo studio

Tempo di lettura: 3 minuti

Lo studio europeo, coordinato a Padova e finanziato dalla Fondazione Città della Speranza, è stato selezionato dall’American Society of Clinical Oncology per l’impatto che avrà sulla cura dei pazienti ammalati di tumore. Risultati illustrati all’ASCO Annual Meeting di Chicago dal prof. Gianni Bisogno.

Continua a leggere
Così si muovono le cellule tumorali

Così si muovono le cellule tumorali

Tempo di lettura: 2 minuti

I ricercatori del Centro della Complessità e dei Biosistemi dell’Università di Milano hanno scoperto che lo stress e l’ambiente regolano le migrazioni cellulari di massa: una scoperta di grande importanza per la medicina rigenerativa e le terapie contro il cancro.

Continua a leggere
Polmoni coltivati in 3D con cellule staminali

Polmoni coltivati in 3D con cellule staminali

Tempo di lettura: 2 minuti

I ricercatori di bioingegneria del Eli and Edythe Broad Center of Regenerative Medicine and Stem Cell Research dell’UCLA sono riusciti a creare l’organoide tridimensionale di un polmone partendo da alcune cellule staminali di un polmone umano.

Continua a leggere

Dalla SISSA di Trieste una nuova metodologia per validare i modelli fisici di RNA

Tempo di lettura: 3 minuti

Un gruppo della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (SISSA) di Trieste ha messo a punto una metodologia semplice, veloce e che richiede risorse relativamente contenute per validare i modelli fisici (“descrizioni” del funzionamento della molecola) di RNA, usati nella dinamica molecolare. Questi modelli sono fondamentali per fare ricerca sull’RNA – una delle macromolecole più importanti per la vita – con le simulazioni al computer. La metodologia permette inoltre di formulare suggerimenti per migliorare la veridicità dei modelli.

Continua a leggere
Quando lo smartphone ti migliora l’umore

Quando lo smartphone ti migliora l’umore

Tempo di lettura: 2 minuti

Gli psicologi dell’Università di Basilea hanno dimostrato che lo smartphone può essere un supporto valido per dei micro-interventi di psicoterapia finalizzati a migliorare lo stato d’animo dei partecipanti allo studio.

Continua a leggere