home page

Il Prozac naturale esiste davvero: lo zafferano.

Il Prozac naturale esiste davvero: lo zafferano.
Tempo di lettura: 2 minuti

Gli studi dimostrano che alcuni antidepressivi naturali possono avere effetti paragonabili al farmaco fluoxetina (forma generica del Prozac).

La fitoterapia utilizza metodi scientifici per determinare l’uso terapeutico appropriato ed efficace di farmaci derivati ​​dalle piante. Studi recenti  dimostrano risultati promettenti. I pistilli dello zafferano stanno creando molto interesse non solo tra i farmacisti, ma anche tra la comunità medica in generale.

La depressione: i numeri fanno riflettere

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, 350 milioni di persone in tutto il mondo sono affette da questo disturbo, rendendo la depressione la principale causa di disabilità. Nonostante l’uso diffuso di antidepressivi, la mortalità è motivo di grande preoccupazione; basti pensare che la depressione dopo un infarto miocardico o durante un trattamento chemioterapico aumenta il rischio di morte in modo molto considerevole.

Partiamo dal fatto che tutti gli antidepressivi hanno potenzialmente effetti collaterali che possono limitarne l’uso, incluso aumento di peso, perdita di libido, affaticamento e/o insonnia.

La meta-analisi

Una meta-analisi canadese del 2016 ha rilevato che circa il 50% dei pazienti trattati con un inibitore selettivo di ricaptazione della serotonina (SSRI: Fluoxetina, Fluvoxamina, Paroxetina, Sertralina, Citalopram ed Escitalopram).

Spesso, di fronte a un fallimento della risposta, si raccomanda il passaggio o o l’aumento con un altro farmaco, aumentando cosi l’incidenza degli effetti collaterali e delle complicanze derivanti dall’uso di più farmaci.

Gli effetti collaterali degli antidepressivi, la necessità di attendere almeno un mese prima della stabilizzazione dei sintomi, così come l’incertezza della risposta e la possibilità di dover cambiare principio attivo per trovare “quello che funziona” spingono molti specialisti alla ricerca di interventi integrativi.

Lo Zafferano: antidepressivo naturale

A differenza di altri prodotti naturali presenti sul mercato, lo zafferano puro non è sedativo e migliora l’umore senza compromettere le prestazioni giornaliere.

Numerosi piccoli studi clinici hanno dimostrato che l’estratto del popolare zafferano risulta essere efficace come antidepressivo naturale. I petali e gli stimmi della pianta di Crocus sativus contengono la crocina e il safranale, ritenuti componenti attivi dello zafferano e antidepressivi naturali.

Uno studio controllato in doppio cieco, randomizzato, ha confrontato gli effetti dello zafferano con la fluoxetina (forma generica del diffuso Prozac) in 40 persone con depressione maggiore. Per otto settimane, la metà dei partecipanti ha preso un supplemento contenente  Crocus sativus (15 mg al mattino e alla sera) e l’altra metà ha assunto fluoxetina (10 mg al mattino e alla sera). I sintomi e la gravità della depressione sono stati valutati utilizzando la scala di valutazione Hamilton per la depressione.

Alla fine dello studio, sia i trattamenti con zafferano che quelli con fluoxetina hanno portato a miglioramenti significativi dei sintomi e della gravità della depressione, senza alcuna differenza nella quantità di miglioramento tra i due gruppi. Almeno due studi precedenti hanno scoperto che sia i pistilli che i petali di zafferano agiscono come antidepressivi naturali con efficacia pari al Prozac generico.

Lo zafferano è uno dei diversi antidepressivi a base di erbe che possono essere pensati come alternativa più sicura al Prozac e ad altri antidepressivi da prescrizione. 

Senza dimenticare che gli integratori funzionano meglio in combinazione con cambiamenti duraturi dello stile di vita, e sebbene la potenza degli integratori naturali possa essere inferiore a quella dei farmaci convenzionali, l’aspetto positivo nella gestione di alcuni effetti collaterali potrebbe spingere la classe medica all’uso di questo tipo di nutraceutica in sostituzione o a supporto del farmaco antidepressivo.

Referenze:

Phytother Res. 2013 

Prog Neuropsychopharmacol Biol Psychiatry. 30 marzo 2007; 31 (2): 439-42.

Fitomedicina. 2006 novembre; 13 (9-10): 607-11.

Phytother Res. 2005 Feb; 19 (2): 148-51.

Anderson HD, et al. Rates of 5 common antidepressant side effects among new adult and adolescent cases of depression: A retrospective US claims study. Clin Ther 2012;34:113-123.

The following two tabs change content below.